Questo sito usa i cookies aiutandoci a capire come lo utilizzi per migliorare la qualità della navigazione tua e di altri.
Scorrendo la pagina o cliccando su qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie. informativa sulla privacy

EcoFoodFertility, il nuovo modello di valutazione dell'impatto ambientale sulla salute umana

La Stampa: La qualità dello sperma può indicare il rischio di contrarre il Covid

Studio italiano delinea possibile nuovo approccio. Presa in esame anche la voce «inquinamento» 

C'è un filo rosso che unisce la qualità degli spermatozoi all'inquinamento e al rischio Covid-19. Il liquido seminale potrebbe infatti permettere di calcolare precocemente il rischio di un uomo di morire a causa del coronavirus. A rivelare questo particolare legame è stato uno studio italiano pubblicato in preprint che sembra delineare un possibile nuovo approccio metodologico in termini di valutazione epidemiologica del rischio salute. 

Coronavirus, dagli spermatozoi è possibile capire in quali parti del mondo colpisce di più

Dagli spermatozoi è possibile capire in quali parti del mondo il coronavirus colpisce di più. Lo ha scoperto un gruppo di ricercatori italiani che ha pubblicato i risultati delle ricerche in preprint sulla rivista Medicine&Pharmacology.

Secondo i ricercatori, c’è un legame tra Covid-19, spermatozoi e inquinamento atmosferico e lo sperma ne è quindi un buon rilevatore.

Semen Quality as a Potential Susceptibility Indicator to SARS-CoV-2 Insults in Polluted Areas

High levels of air pollution can contribute to high rate of the COVID-19 outbreaks. Air pollutants induce oxidative stress, inflammatory process, immune imbalance and coagulation at systemic level, making the organism susceptible to complications caused by various pathogens, including viruses, resulting in a possible important damage co-factor.

Coronavirus: gli spermatozoi designano la mappa del pericolo

Le aree del mondo inquinate e sovraffollate sarebbero quelle maggiormente soggette al contagio e soprattutto alle morti per l’epidemia da Coronavirus e peraltro quelle dove negli ultimi decenni si registra un importante declino della qualità spermatica.

Un quadro che emerge dal lavoro dal titolo “Semen Quality as a Potential Susceptibility Indicator to SARS-CoV-2 Insults in Polluted Areas DOI:10.20944/preprints202006.0314.v2″ per ora in preprint in attesa di fare il suo corso su una rivista internazionale Peer Review.

Campania: terra di mezzo tra roghi tossici e venti mortali

02 marzo 2020

Nei giorni scorsi a Napoli si è svolta una riunione operativa presso la locale Prefettura alla presenza del ministro Sergio Costa con lo scopo di riprendere le fila del discorso sulle priorità degli obiettivi da perseguire nella risoluzione delle problematiche riguardanti il martoriato territorio campano tristemente famoso con il nome di Terra dei fuochi.

Il Fatto Quotidiano: Se l’inquinamento ambientale attenua la letalità dei nuovi virus polmonari

27 febbraio 2020

Nel settembre del 1983 – quando ero giovanissimo assistente del professor Gaetano Giraldo, virologo di fama internazionale – a Napoli organizzammo il primo convegno scientifico al mondo sull’Aids. In quella occasione – e gli servì per vincere la causa contro il virologo Usa, Bob Gallo – lo scienziato francese Luc Montagnier

Affari Italiani: Quando lo stile di vita disintossica e guarda alla fertilità

FOCUS: AMBIENTE E SALUTE, SALENTO MEDICO 2019

di GIOVANNI ANDREA COPPOLA*
*Presidente del C.d.A. Tecnomed Coordinatore dei Servizi di Medicina della Riproduzione Centro Medico Biologico Tecnomed (Nardò) Diagnostica Fabia Mater (Roma)

Il progetto «Eco Food Fertility» A CENA CON LUIGI MONTANO, Co-Presidente della Società Italiana della Riproduzione Umana (SIRU) e Coordinatore del Progetto EcoFoodFertility, PER PARLARE DI UNA RICERCA NAZIONALE CHE HA COINVOLTO ANCHE IL SALENTO

Inquinamento Ambientale Napoli - 28 gennaio 2019

Inquinamento ambientale Napoli 280119Lunedì 28 Gennaio nella prestigiosa sede napoletana dell'Istituto Italiano di Studi FIlosofici a Palazzo Serra di Cassano, nell'ambito del convegno "Inquinamento Ambientale" riflessioni giuridiche e bioetiche, a cui parteciperanno importanti rappresentanti istituzionali del mondo politico, culturale, scientifico e della magistratura, ci sarà la relazione del Dott. Luigi Montano, Presidente della Società Italiana della Riproduzione Umana, sul progetto di ricerca EcoFoodFertility: