Questo sito usa i cookies aiutandoci a capire come lo utilizzi per migliorare la qualità della navigazione tua e di altri.
Scorrendo la pagina o cliccando su qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie. informativa sulla privacy

EcoFoodFertility, il nuovo modello di valutazione dell'impatto ambientale sulla salute umana

Allarme ambientale nel liquido seminale

Inquinamento e Terra dei fuochi, diossine e metalli pesanti nelle matrici ambientali: la spia rossa dell’ambiente compromesso è nel liquido seminale. Le alterazioni dell’equilibrio delle difese antiossidanti e detossificanti del liquido seminale e la ridotta motilità spermatica con un danno al Dna degli spermatozoi in
maschi sani è maggiore in soggetti provenienti dalla Terra dei fuochi rispetto a quelli provenienti dall’area dell’Alto e Medio Sele.

Questi in estrema sintesi i risultati
presentati con una comunicazione scientifica selezionata come migliore comunicazione il 29 maggio al Congresso nazionale di Andrologia di Stresa in fase
di pubblicazione su una rivista internazionale ad alto impact factor. Sono i primi risultati dello studio pilota di biomonitoraggio nell’ambito della prima fase di ricerca del Progetto EcoFoodFertility ideato e coordinato da Luigi Montano, uroandrologo dell’Asl di Salerno, ambientalista dell’Isde della Campania (medici per l’ambiente), esperto in patologia ambientale.

di Ettore Mautone - Tratto da Corriere della Sera, giugno 2016